01/08/14

INCROCI 2013/2014

Rassegna d'arte contemporanea
Trieste, Sala Umberto Veruda

A mia madre, che alla fine del suo viaggio si smarrì.

DIANA CHE DIVENNE AMORE

Diana ama.
Con tutto il suo cuore, con tutta la sua anima.
Ama pur non essendo corrisposta, e lo fa sempre con la stessa intensità perchè lei sa, che prima o poi, quando sarà pronta, il grande Amore arriverà.

Diana cerca.
Con devozione, con dedizione, con disperazione.
Cerca qualcuno da amare e rendere felice per sentirsi viva.
Molte volte si smarrì, desiderando la felicità laddove non ci sarebbe mai potuta essere, con amori impossibili.
Ogni volta una dolce sofferenza, un bisogno di dolcezza infinita.

I tiormanti della sua anima, tuttavia, non furono inutili.

Diana capì.
Capì che nella sofferenza si cresce e che ogni amore, anche se destinato a finire, ci lascia una piccola parte di sè, arricchendoci. Tutte le esperienze vissute finora l’avevano cambiata profondamente.
E l’Amore crebbe come un albero piantato nel suo petto.
Le sue braccia si trasformarono in grandi rami maestosi ed il suo delicato corpo di fanciulla in una solida corteccia nella quale accogliere ogni creatura vivente. I suoi lunghi capelli ondulati nuotarono nell’aria come sinuose nuvole celesti.

Diana divenne Amore.
Un Amore puro e profondo, aperto a tutto e a tutti allo stesso modo. Finalmente per la prima volta nella sua vita, non avrebbe più avuto bisogno di nessuno. Ora bastava a se stessa.

N.R.




L’attesa.
Prima o poi arriverà



La ricerca.
Con devozione



La svolta.
Ora bastava a se stessa

01/04/14

SEXTO 'NPLUGGED - edizione 2013


Illustrazione realizzata per l'immagine Popup 2013 del festival musicale SEXTO 'NPLUGGED - Sesto al Reghena.


Particolari.